Sentirsi un’ape nel padiglione UK a Expo2015

Il padiglione UK di Expo2015 è tra i più centrati sul tema della sostenibilità. Facendoci sentire come api, ci guida nell’esperienza sensoriale di volare a filo del prato per raggiungere l’interno dell’alveare. La sera, poi, diventa magico per il gioco di luci.

Situato sul ramo principale del Decumano, il padiglione del Regno Unito è uno dei più originali dell’esposizione universale. Ispirato all’attività delle api, stimola i visitatori a comportarsi come gli insetti. Così pareti di legno bucherellate, invitano a sbirciare rivelando immagini e scritte che spiegano la ricerca scientifica del paese anglosassone in campo ambientale. Muovendosi in un labirinto, l’ospite di statura media vola con lo sguardo ad altezza prato. Una scelta non banale, che permette di riscoprire, a pochi passi dalla città, l’habitat naturale in cui crescono e si riproducono le api.

Il grande alveare

Al centro della struttura si innalza invece una sfera, tutta in segmenti di acciaio, che domina l’intera area simulando un grande alveare. Godibile su vari livelli, è accessibile dal primo piano e ripropone al suo interno il classico ronzio di una vera colonia d’api che tanto rimanda con la mente alle pagine del Dorian Gray di Oscar Wilde. Se di giorno cattura l’attenzione, la sera incanta, con una cupola di vetro ricoperta da luci LED che, illuminandosi, dà l’impressione di trovarsi all’interno di una sfera magica.

Le api rivelatrici

Un ristorante che serve tipici piatti british fronteggia l’alveare, con i visitatori che possono godersi l’omaggio del Regno Unito alle api come portatrici di vita in tutta tranquillità. Il frastuono di Milano e di Londra, a Expo, è davvero lontano. Il monito è quello di Einstein: estinte le api, ci rimarrebbe poco da vivere.

Rispondi