Archivi tag: isola

L’isola dei conigli felici

Vi piacciono i conigli? C’è un soffice comitato di accoglienza pronto a festeggiarvi se sbarcate a Okunoshima.

Si tratta di un’isola giapponese non distante da Hiroshima e ha un passato non piacevole da ricordare. Il suo suolo, tra il 1929 e il 1945, fu utilizzato per esperimenti di varia natura tesi a verificare gli effetti sulla popolazione dopo le contaminazioni. Non esistono informazioni precise se si trattò di chimica o altro.
Di fatto in seguito furono liberati anche 8 conigli, che però trovarono condizioni ideali per proliferare, tant’è che oggi l’isoletta è una specie di paradiso per i suoi paffuti abitanti e per i turisti che sono ben lieti di far loro compagnia.

Dove domenica? Un giorno d’autunno nel Parco sull’Arcipelago

Una domenica d’autunno nel Parco dell’Arcipelago Toscano è uno stimolo a scoprire uno dei gioielli insulari del Bel Paese. Dimenticate folla, negozi, traffico. Scegliete la più piccina delle isole, Giannutri. Una leggenda racconta che riemersero quando una dea perse una collana in mare e le perle tornarono in superficie con la forma di questi magici scogli. Forse questo era il monile più prezioso e aggraziato.
Come tutti i gioielli, non è per tutti ed è necessario prenotarsi per goderne. ll giro dell’isola è una magnifica passeggiata nella macchia mediterranea. Gli scorci di sole e la quiete delle calette cristalline sono un invito all’ultimo bagno della stagione. C’è anche una chicca: I resti romani di Villa Domitia non sono visitabili, ma con un po’ di educazione e attenzione…

L’isola breve del terremoto

Il terremoto in Pakistan dello scorso 24 settembre ha scatenato una forza che ha smosso i sismografi al 7,6 della scala Richter e ha prodotto un effetto raro ma non impossibile. Dopo la clamorosa scossa, all’orizzonte è apparsa un’isola.

Alta una ventina di metri e lunga circa duecento, ha attratto la curiosità del mondo scientifico e non. La Terra ha circa 4.5 miliardi di anni e la sua crosta si muove a velocità impercettibile nella scala umana, durante la quale la vita di un individuo non è che una frazioncina insignificante di questo tempo. Proprio per questo, fenomeni che si manifestano a questa velocità sono rarissimi.

Stando all’opinione dei geologi, con la stessa velocità, l’isola molto simile a un vulcano di fango potrebbe scomparire.

Montecristo, cercasi guardiano del tesoro

Sarà per il celebre conte protagonista del romanzo di Alexandre Dumas, o per la fama di luogo inavvicinabile in quanto riserva integrale, o ancora per la leggenda di un favoloso tesoro celato in una sua grotta, l’isola di Montecristo è tra i luoghi più affascinanti del nostro paese.

Questo scoglio di granito alto 645 metri si estende per circa 13 chilometri quadrati al largo dell’isola del Giglio ed ha la caratteristica di essere stato presidiato da un guardiano quasi ininterrottamente dal 1890. Il guardiano era una figura di riferimento sia per i forestali che pattugliavano l’isola che per i ricercatori che di tanto in tanto approdavano qui per motivi di studio.

Da oggi però, causa Spending Review, basta guardiano. Montecristo torna ad avere un motivo di fascino in più.
Sull’isola si trovano resti di fortificazioni e di un monastero benedettino, le uniche costruzioni sono quelle a Cala Maestra: la casa del guardiano e la Villa, testimonianza di quando l’isola era una riserva di caccia dei nobili che la possedevano.

Su questa terra, dove è vietato pescare, pernottare e sbarcare senza permesso, si può accedere solo con l’autorizzazione speciale del Parco dell’Arcipelago Toscano.

Pensaci, basta un solo tappo

E se vedi qualcuno buttarlo, cerca di far capire le conseguenze.


Questo video è stato girato su un’isola nell’oceano che si trova a 2000 km di distanza da qualsiasi altra costa. Non ci vive nessuna persona e dovrebbe essere un paradiso per tutti gli uccelli migratori.
Dovrebbe.
Purtroppo il risultato di un reportage ha portato alla luce un’altra verità.