Pulizie di primavera, butta fuori le schifezze che hai dentro

Non è un’affermazione da esorcista, ma solo un invito ad approfittare della primavera per iniziare una dieta disintossicante o quantomeno aiutarsi a mettere un po’ di ordine, nell’alimentazione e nei comportamenti.

La rete gronda di consigli, alcuni miracolistici che neanche Padre Pio potrebbe farvi tanto belli in così poco tempo e altri più realistici che mettono in guardia da chi promette facili risultati.
Andiam con ordine: di certo c’é che la primavera è sicuramente lo stimolo da cogliere per riprendersi da un periodo come quello invernale votato a una maggiore sedentarietà. Ma questo dipende dal calendario, non da noi. Cosa possiamo fare per assecondare l’arrivo delle bella stagione?
Qualche idea:
> movimento: perché non tirare fuori la bici o provare a rinunciare ad auto o scooter per brevi spostamenti, valgono anche le scale al posto dell’ascensore

> mangiare meglio 1: darsi una regolata nelle quantità e nei tempi, qualche parere autorevole aiuta

> mangiare meglio 2: certi alimenti (alghe, aglio, barbabietole, carciofi, coriandolo, germogli di broccolo, limone, mela, tè verde, verdura a foglia verde) aiutano parecchio, meglio se associati a un calo del consumo dei grassi e a un periodo di alimentazione leggera

> rilassarsi in ambiente naturale scalando la marcia per fermarsi ad ascoltare il mare o la pioggia cadere o i rumori del bosco. Non c’è come isolarsi dalla civiltà per riaccendere i sensi e riscoprire che siamo noi stessi parte dell’ecosistema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *