L’atomo impazzito fuori dalla porta

L’Italia ha rinunciato al nucleare. Il proprio. Come la mettiamo con quello degli altri, alle porte della nostra nazione?

Questa mappa ci mostra che i francesi giocano con gli atomi appena oltre il confine. Questo non  sarebbe grave se tutto fosse sufficientemente controllato. Sono assolutamente a favore delle fonti rinnovabili, ma sono anche sufficientemente realista per capire che dobbiamo studiare fonti di energia in grado di sostenere i prossimi dieci miliardi della popolazione. Hollande è la persona giusta a promuovere gli studi? Il presidente francese, a seguito delle promesse fatte in campagna elettorale, non è chiaro nei suoi programmi attuali.

Le centrali d’oltralpe sono vecchiotte e non sono i soggetti di studio ideali, ma sono soprattutto insicure, come il recente blitz di Greenpeace ha dimostrato. Prima ancora ci era atterrato un temerario col paracadute.

Se dovesse capitare il pazzo squinternato che ci prova con una cintura di tritolo in vita?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *