Te lo regalo se vieni a prenderlo!

Natale e la montagna di regali che si muove di mano in mano è l’occasione di punta per una presa di coscienza: molte della cose che ci circondano ci sono inutili. 



Regali sbagliati o doppioni aumentano il volume delle cose che da noi richiamano polvere, quando magari a qualcun altro potrebbero fare un gran comodo. Ecco dunque la pagina di facebook Te lo regalo se vieni prenderlo



Credo basti l’incipit per essere evidenziata in questo blog.

 Tutti possiamo essere una risorsa per gli altri»

Parola di Salvatore Benvenuto, fondatore di un’idea (dalla portata del successo la definirei più un’ideona) per rimettere in circolo oggetti per noi ormai inutili ma che a qualcuno potrebbero fare comodo. 
Dal divano al ferro da stiro, lo scopo di questo gruppo é quello di REGALARE oggetti che possono essere riutilizzati.Il fine é quello di diminuire l’inquinamento evitando le discariche; dove spesso si trovano oggetti funzionanti o ancora in ottimo stato. 

«ABBRACCIAMO IL PRINCIPIO DELLA COLLABORAZIONE E DELLA BUONA FEDE, stiamo collaborando per favorire uno sviluppo sostenibile (ambientale, sociale ed economico)»,

sostengono gli amministratori delle pagine, che hanno un frazionamento regionale e comprendono anche il Canton Ticino, da cui è partita l’idea.
L’unica raccomandazione è quella di leggere con attenzione gli accordi del gruppo.


Un commento su “Te lo regalo se vieni a prenderlo!”

  1. Il Gruppo Millanta Generosità. La Mia Esperienza È Stata Terribile, Pubblicando Un Post Di Ricerca Per Persona Indigente Sono Stato Bannato, Allontanato Escluso.A Richiesta Di Spiegazione, Giunta Solo Dopo Numerosi Messaggi Ai Vari Amministratori, La Signora Priore Pamela Mi Ha Riferito Che Non Avevo Compreso Le Finalità Del Gruppo: È Vietata La Beneficenza. Stupito Le Ho Fatto Notare Di Ragazze Che Cercano Coperte Per Canili, Di Mamme Bisognose Che Cercano Abbigliamento Invernale Per I Propri Bambini E Mi Ha Riferito Che È Vietato Prenotarsi Per Terzi. Ricordo Perfettamente, Di Un Annuncio Della Signora Priore In Cui Cercava Una Carrozzina Per Disabili, Essendo La Stessa Andata A Ritirarla Di Persona Deduco Che Fosse Per Terzi… Vergonoso Dare Tanta Visibilità Ad Un Gruppo Che Vieta Di Pubblicare La Ricerca Di Un Materasso Per Signora In Gravi Difficoltà Economiche, Che Dormiva Con Dei Cartoni Sopra La Rete , In Una Casetta Che Mio Padre Le Aveva Messo A Disposizione. E Finchè Potrò, Darò Voce A Quanto È Accaduto. Tutti Devono Sapere. Fraioli Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *