Diretta dal Quirinale, niente presidente nuovo, menchemeno un governo, portami del cioccolato

Nove persone su dieci amano il cioccolato, la decima mente! (John Tullius)

Il cioccolato non è da demonizzare come spesso leggiamo, è anzi un prodotto che fa bene sostanzialmente per almeno quattro motivi:
1 – è antidepressivo (quanto ne serve in questo momento!!!)
2 – contiene antiossidanti (ottimi per la prevenzione di tumori e Alzheimer)
3 – migliora la concentrazione grazie alla presenza di caffeina e un’altra sostanza chiamata teobromina (con funzioni diuretiche, cardiotoniche e vasodilatatrici)
4 – aiuta nelle relazioni di un certo tipo favorendo eccitazione e desiderio sessuale.
Il prof. Veronesi consiglia l’abitudine di mangiarne un quadratino appena prima di andare a letto (considerata l’autorevolezza del personagggio, l’affermazione non va riferita al solo punto 4). Chi scrive non è così parco nelle dosi ma ritiene che certi miti sul cioccolato consumato con moderazione debbano essere sfatati. 
Le doti di toccasana valgono per tutti i cioccolati? No. Quando si fa riferimento alle varie proprietà di questo alimento tanto amato si parla sempre di cioccolato fondente, senza latte, e con una buona percentuale di cacao (almeno il 50%, ma meglio ancora il 70-80% ). Solo nel cioccolato fondente, infatti, è presente e mantiene inalterate tutte le sue proprietà un antiossidante noto come il nome di epicatechina
Se mi è concesso un consiglio, provate il cioccolato di Modica. Lavorato come facevano gli Atzechi, a freddo e con zucchero semolato, riesce a mantenere gli aromi originari fino a 4 volte rispetto al cioccolato normalmente in commercio. Leonardo Sciascia lo definisce “di inarrivabile sapore, che sfiora l’assoluto”.
C’è perfino poi chi utilizza il cioccolato per i trattamenti di bellezza, che lo rendono apprezzabile per la ricchezza di ferro, potassio e magnesio. In alcuni istituti lo usano anche per il peeling e i trattamenti facciali. Nel caso di qualcuno è evidente che servirebbe un miracolo, ma sono sicuro che basterebbe il profumo emanato immediatamente dopo il trattamento per essere, se non belli, sicuramente più simpatici.

Rispondi